top of page
0A1A3710-2.jpg

ADVANCED RESEARCH

VisionEmergenza
L’apparato tecnico-scientifico nella gestione emergenziale

Cretto di Burri


Ph. Alessandro Saffo 2020

Il progetto

Il progetto di ricerca intende studiare il rapporto che sussiste tra architettura, pianificazione e tecnologia nel vasto tema dell’emergenza ambientale ed urbana. Il sussistere di eventi critici che in modo più o meno prevedibile impatta nella nostra quotidianità, stimola una riflessione sulle diverse visioni attuabili a tutela dell’uomo e del suo sistema antropico. Porre l’attenzione sul tema dell’emergenza è un dovere che tutela la collettività, ne stimola una riflessione sempre attuale e ne acutizza i limiti nelle tematiche di gestione.

Patrocini

Patrocinio istituzionale

Regione_Toscana.jpg
Regione Toscana
logo.png
Consiglio Regionale del Lazio
Fondazione Architetti di Firenze

Patrocinio scientifico

cropped-banner_dida_positivo.png
Università di Firenze | Dipartimento di Architettura
INU_logo_sintetico.tif
Istituto Nazionale di Urbanistica
IUVAS - PROTEZIONE CIVILE.png
IUVAS | NTO Protezione Civile

Il tema

La ricerca indaga ed attua una riflessione strategica-operativa sul tema della gestione dell’emergenza nella sua più profonda declinazione tecnica-scientifica. L’analisi di questo tema vuol sollecitare il confronto diretto sul ruolo dell’architettura, della pianificazione e di una più ampia visione di apparato tecnologico al tema della criticità, della sua gestione e degli interventi a posteriori.

 

Il contributo che quest’indagine vuol promuovere relativamente a metodi di ricerca scientifica, esperienze tecniche e programmi attuativi, propone un rinnovato ruolo strategico del connubio tra teoria e progetto all’interno di un quadro applicativo in ambito della gestione, previsione e ripristino da uno stato di emergenza. La visione del sistema che ruota intorno alla criticità emergenziale è un tema che necessita di una vastità di strumenti e visioni per poter essere interpretato in una riflessione che necessariamente spazia a livello trasversale.

 

Poter valutare ed interpretare il tema nel suo insieme, diviene un’interesse comune e pressante nel quale il problema dell’emergenza in termini di organizzazioni, progetti e previsioni, evidenzia le capacità del settore tecnico-scientifico nell’agire a riguardo anche in rapporto con le istituzioni pubbliche e di governo del territorio.


 

Categorie di ricerca

Teorie Fondamentali: Esplorazione delle basi teoriche della pianificazione dell'emergenza e della protezione civile. Accettiamo contributi che analizzino modelli concettuali, approcci strategici e sviluppo di nuove teorie nel campo.

 

Esperienze Pratiche: Condivisione di esperienze concrete e soluzioni implementate in contesti legati a calamità naturali, disastri o situazioni di emergenza illustrando le sfide affrontate e le lezioni apprese durante la gestione di eventi critici.

 

Progettazione Emergenziale: Episodi specifici di progettazione emergenziale, evidenziando strategie innovative e protocolli di intervento. Questa sub-area è dedicata a casi studio che hanno portato a miglioramenti nella risposta alle emergenze.

 

Pianificazione urbana: Approfondimenti sulla correlazione tra la pianificazione urbana e la protezione civile, evidenziando come la progettazione degli spazi urbani e delle infrastrutture può influenzare la capacità di risposta alle emergenze nelle comunità urbane.

 

Sociologia e Comunità: analisi della relazione tra enti di gestione emergenziale e le comunità locali. Tale area è volta all’esplorazione di modelli di coinvolgimento delle comunità nella pianificazione e implementazione delle misure di emergenza, promuovendo la resilienza a livello locale.

Destinatari

Possono partecipare alla stesura dell’abstract di presentazione (singolarmente o congiuntamente) tutti i docenti, professionisti, dottorati e dottorandi ed esperti di settore che ritengano, con il proprio know-how, di poter alimentare in modo costruttivo il dibattito intorno la gestione tecnica dell’emergenza. Obiettivo prioritario è la raccolta di contributi che, attraverso la rilettura critica, possano dare origine a una più chiara percezione della questione.

Call for abstract

Vi invitiamo a presentare uno o più abstract da circa 300 parole corredato da immagine/i che proponga la vostra analisi e/o approfondimento di uno dei temi proposti. Il documento sarà valutato e selezionato dal Comitato Scientifico di IUVAS che ne verificherà l’attinenza con la finalità del progetto secondo una procedura double-blind peer review. L’accettazione del tema è vincolante per la produzione di uno o più paper definitivi ad approfondimento dell’abstract presentato. La partecipazione alla Call for Abstract è libera.

Call for paper

La lunghezza dei full-paper dovrà essere compresa tra le 15.000 e le 30.000 battute e un massimo di 6 immagini, che dovrà essere inviato per essere sottoposto alla lettura da parte del Comitato Scientifico che ne verificherà l’attinenza con la finalità del progetto secondo una procedura double-blind peer review e alla valutazione per la stampa editoriale. Il full paper potrà essere inviato in lingua italiana o inglese, a scelta dell'autore.

Tutti i firmatari dei paper oggetto di pubblicazione devono essere regolarmente iscritti a IUVAS.

(Per ulteriori informazioni e adesioni: Join IUVAS)

Consegne

Abstract:

Invio file pdf a: call@iuvas.org con template scaricabile da:
 www.iuvas.org/visionemergenza

Materiale da consegnare:
• Format Abstract comprensivo dei riferimenti dell'autore/autori.

• Format Abstract senza riferimenti dell'autore/autori.
Comunicazione autori selezionati: Entro 15 giorni dalla ricezione

 

Full Paper:

Invio file pdf a: call@iuvas.org con template scaricabile da:
 www.iuvas.org/visionemergenza

Materiale da consegnare:
• Format Editoriale comprensivo dei riferimenti dell'autore/autori.

• Format Editoriale senza riferimenti dell'autore/autori.

 Limite ultimo per l'invio: 05/10/2024



Comunicazione agli autori per difformità da norme editoriali: 26/11/2024

Pubblicazione prevista: Dicembre 2024 - Gennaio 2025

Norme di invio:
L'autore (o un capofila nel caso di più autori)  deve inviare un'unica mail all'indirizzo call@iuvas.org con Oggetto: "VisionEmergenza". Nel corpo della mail devono essere inseriti i riferimenti e i recapiti di tutti i componenti (Titolo, Nome, Cognome, mail, recapito telefonico, eventuale ente scientifico di appartenenza).
In allegato alla mail dovrà essere presente una cartella con:

• Pdf del template (Abstract o Full Paper a seconda della consegna) con i riferimenti degli autori nominato: titolodellaricerca_autore/i
• Pdf del template (Abstract o Full Paper a seconda della consegna) senza riferimenti degli autori nominato:
titolodellaricerca_blind
• una cartella con eventuali immagini in jpg originali o non protette da copyright.

Pubblicazione degli atti

Gli atti (full-papers) saranno pubblicati e divulgati gratuitamente negli ambiti specialistici e di settore nonchè resi fruibili tramite la piattaforma di web downloading di IUVAS. I lavori saranno raccolti nelle macro categorie di appartenenza e ordinati secondo il cognome dell’Autore. I full paper saranno pubblicati in un volume espressamente dedicato alla raccolta degli elaborati selezionati (con ISBN e Commissione Scientifica).

Diritto di autore

Gli Autori degli abstract selezionati per i full paper e delle immagini correlate ai testi, deterranno la paternità delle varie opere pubblicate. E' consentita la citazione di terze fonti salvo citazione ed eventuale loro autorizzazione. IUVAS trasferisce all’Autore dell’opera ogni responsabilità riguardante la mancata osservanza delle norme etiche e di plagio a seguito di liberatoria firmata dall’autore stesso, senza la quale l’opera non potrà essere pubblicata.

Download

Template Format Abstract  
Norme redazionali

Template Format Paper

(Format Editoriale)
Norme redazionali

Liberatoria di pubblicazione.

bottom of page